Wind Energy: Engage, Involve, Energize!

Lingua
  • English
  • Français
  • Español
  • Italiano

Danimarca

Danimarca denmark

 

Sintesi generale

 

Stato attuale, potenza eolica installata e obiettivo per il 2020

Potenza cumulata sulla terraferma - fine 2014: 3.574,4 MW

Obiettivo PANER 2020 (sulla terraferma): 2.621 MW

Fonte: Associazione europea dell’energia eolica; Commissione europea, DG Energia, Piano d’azione nazionale (PANER)

 

Quadro giuridico delle misure di informazione e coinvolgimento

La Danimarca si sta impegnando per diventare indipendente dalle energie fossili entro il 2050. L’ Accordo sull’energia promosso dal governo nel 2012 intende realizzare entro il 2020 nuove turbine eoliche sulla terraferma da 1.800 MW di potenza e, nello stesso periodo, è prevista la dismissione di 1.300 MW. Dal 2012 sono stati dismessi 95 MW e sostituiti con 1.156 MW (fine novembre 2015). Attualmente, pertanto, in Danimarca si registrano ritardi sia nello smantellamento dei parchi eolici obsoleti sia nella realizzazione di nuove importanti turbine eoliche.

Ai sensi della legge sulla pianificazione, tutti gli impianti eolici con pale di altezza superiore a 80 metri o dotati di più di 3 turbine eoliche devono fornire una valutazione di impatto ambientale (VIA). La valutazione di impatto ambientale è preparata dal richiedente sulla base delle istruzioni fornite dal comune. Per i parchi eolici di potenza minore, il comune deve valutare il probabile impatto e verificare la necessità di effettuare o meno una valutazione di impatto ambientale. Ai sensi della legge sulla pianificazione, il piano locale deve essere sottoposto alla consultazione pubblica. Non esiste obbligo specifico di tenere riunioni pubbliche, che però vengono di norma organizzate.

Quadro giuridico delle misure finanziarie innovative

Ai sensi della legge sulla promozione dell’energia rinnovabile (2008), il governo danese ha standardizzato la partecipazione pubblica allo sviluppo dell’energia eolica e ha presentato un processo di dismissione per le turbine eoliche esistenti. Sono stati introdotti nuovi strumenti politici che offrono vantaggi alla comunità locale e sostengono lo sviluppo e la gestione del progetto da parte della popolazione locale al fine di contribuire alla creazione di benefici economici locali (Prof. Birgitte Egelund Olsen, Dipartimento di legge, Università di Aarhus, 2013).

Questi strumenti comprendono :

  • un fondo di garanzia volto a sostenere il finanziamento delle indagini preliminari da parte delle associazioni o dei gruppi locali di proprietari di turbine eoliche. Si possono contrarre prestiti per importi fino a: 500.000 corone danesi, ovvero 67.000 euro;
  • lo schema per l’acquisto di azioni, una vendita all’asta obbligatoria di almeno il 20% delle azioni in una turbina eolica di oltre 25 metri di altezza a membri della comunità che vivono entro un raggio di 4,5 chilometri. Il prezzo di ogni azione è in genere compreso tra le 2.500 e le 5.000 corone danesi (da 163 a 327 euro per azione);
  • lo schema per la perdita di valore (perdita di beni), volto a risarcire i proprietari fondiari nel caso di perdita di valore;
  • lo schema verde, un fondo volto a rafforzare i valori paesaggistici e ricreativi locali: i comuni situati nei pressi delle nuove turbine eoliche hanno la possibilità di chiedere sovvenzioni per vari tipi di opere e attività culturali e informative presso le associazioni locali, ecc. Sono concesse sovvenzioni per importi fino alle 88.000 corone danesi/MW, ovvero 12.000 euro/MW.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito web dell’ Agenzia danese per l’energia.

Fonte: Associazione europea dell’energia eolica; Comune di Guldborgsund